ja_mageia

 
  • Decrease font size
  • Default font size
  • Increase font size
Mostra Francia 2010
40 ° ANNIVERSARIO ASSOCIATION

HAFLINGER FRANCE

MOSTRA INTERNAZIONALE HAFLINGER NEEWILLER (F) 10-12 SETTEMBRE 2010

francia-copertina

CLASSIFICHE DEL CONCORSO INTERNAZIONALE HARAS DE LA NEE
NEEWILLER (F) 11 SETTEMBRE 2010

Nel 2010 la Association Français Haflinger ha festaggiato i 40 anni di tenuta del Libro Genealogico del cavallo Haflinger in Francia e già da tempo, per festeggiare in maniera adeguata la ricorrenza, la consorella dell’A.N.A.C.R.HA.I. aveva deciso di organizzare una mostra di morfologia di livello internazionale per poter fara incontrare cavalli e proprietari provenienti dai Paesi euopei allevatori di haflinger. La località decisa per organizzare la manifestazione è stata Neewiller près Lauterbourg, in Alsazia, regione di confine tra Francia, Germania e al nord della Svizzera e dell’Austria in maniera di dare la possibilità a tutti gli interessati di poter partecipare alla mostra. La struttura scelta per ospitarla è stata l’Allevamento de la Nee, grandiosa struttura dotata di enormi spazi e terreni per le diverse discipline equestri con possibilità di stare al coperto o all’aperto con terreni naturali e rettangoli dal fondo artificiale.

E’ su uno di questi rettangoli all’aperto, viste le ottime condizioni meteorologiche, che si sono svolte le presentazioni dei cavalli in tre ampi spazi ricavati per poter lavorare con tre giurie contemporaneamente.

DSC02574

La A.N.A.C.R.HA.I. da tempo aveva deciso di partecipare ufficialmente alla mostra per questo anniversario vista l’ottima relazione esistente tra i due Paesi che sono stati, tra l’altro, entrambe, fondatori della Federazione Europea Haflinger (F.E.H.) . Si è iniziato dalla primavera a prendere in considerazione le possibili candidature dei soggetti con le caratteristiche adatte a rappresentare in forma ufficiale nostro Paese e per questo ci si è rifatti alle liste dei campioni e vicecampioni della mostra nazionale di Verona e dagli stessi piazzamenti del concorso di valutazione delle puledre della provincia di Bolzano e del Raduno Nazionale per l’approvazione stalloni. Durante le mostre in calendario nella primavera si è iniziato a verificare la tenuta morfologica dei possibili partecipanti e le loro condizioni fisiche generali che, logicamente, col passare degli anni, possono subire variazioni importanti dovute anche alle condizioni di vita corrente, in cui vengono fatti vivere i cavalli. Dopo una prima grossa selezione sono state fatte anche delle visite al domicilio dei cavalli possibili candidati per verificarne da vicino le condizioni tenendo presente che è particolarmente difficile prevedere con largo anticipo la tenuta di queste condizioni, nelle fattrici accompagnate dal puledro che logicamente, con la lattazione, possono avere anche importanti cali di forma. Dopo aver effettuato altre scelte, dopo aver avuto qualche rinuncia dell’ultimo minuto e dopo aver previsto delle eventuali riserve il gruppo realmente partito e che ha partecipato è stato composto da:

DSC02754

MAXL B-N stallone nato2007 appartenete a Zoeggeler Alois di Vilser Aicha (Bz)
ALPENBUE stallone nato nel 2004 appartenente alla Federazione Allevatori Haflinger di Bolzano
OLLI puledra nata nel 2008 appartenente all’Az.Agr. La Fattoria di Filippin Bruno di S.Giustina in C.(Pd)
OLLY puledra nata nel 2008 appartenente a Rodelli GianLuigi di Talamona (So)
NELLY fattrice nata nel 2007 appartenente a Taber Josef di Jenesien (Bz)
MALINA fattrice nata nel 2006 appartenente a Aufderklamm Karl Josef di Lana (Bz)
LELLA fattrice nata nel 2005 appartenente a Menghin Herbert & Irene di Tisens (Bz)
IRIS fattrice nata nel 2004 appartenente a Schenk Luisa di Lajen (Bz)
GRETI fattrice nata nel 2003 appartenente a Senn Helmut di Villandro (Bz)
GIADA DI ARMENA fattrice nata nel 2003 appartenente al MI.P.A.F. – C.F.S. di Pieve S.Stefano (Ar)
GINESTRA DI VORNO fattrice nata nel 2003 appartenente a Parravicini P.Luigi di Usmate Velate (Mi)
BLITZE fattrice nata nel 1998 appartenente a Braun Peter di Lana (Bz)

Questi i cavalli che hanno rappresentato in forma ufficiale il nostro Libro Genealogico in questo concorso in Francia e, anche se dobbiamo amettere che, queste missioni, negli anni, non sono poi state molto frequenti, la qualità del nostro gruppo è stata veramente all’altezza dell’importanza dell’evento e la qualità media dei nostri cavalli è stata veramente notevole; inoltre va dato atto ai proprietari di essere riusciti a preparare i propri soggetti al meglio della condizione destando una meritata ammirazione da parte del pubblico e mantenendo alta la nostra fama di eccelllenti preparatori e valorizzatori delle qualità dei nostri migliori haflinger. Ancora si deve dire che la rappresentativa italiana è stata aiutata da qualche allevatore che ha presentato dei cavalli a titolo personale e da qualche haflinger nato in Italia ed oggi di proprietà di allevatori francesi che ha partecipato facendo ottima figura.

I piazzamenti ottenuti dai cavlli della nostra delegazione sono stati: MAXL B-N secondo classificato nei giovani stalloni di 3 anni preceduto da AUTAN nato in Italia e acquistato al raduno di Merano dall’allevatore francese ms. P.Palacin. ALPENBUE terzo classificato negli stalloni di 4 – 6 anni. OLLI e OLLY rispettivamente 3° e 4° classificata nella numerosa categoria delle puledre di 2 anni.
NELLI campionessa della numerosa categoria delle 3 anni. MALINA campionessa di riserva nella numerosa categoria delle giovani fattrici 4 – 5 anni.


DSC02755

LELLA campionessa della categoria delle fattrici 4 – 5 anni con puledro. IRIS e GIADA di A. Rispettivamente campionessa e riserva della categoria delle fatrici senza puledro oltre 6 anni GRETI, BLITZE e GINESTRA di V. rispettivamente campionessa, 3° e 4° classificate nella categoria delle fattrici con puledro oltre i 6 anni di età. In seconda posizione in questa categoria si è venuta ad inserire la fattrice INKA, nata e acquistata in Italia, dall’allevatore francese Mathieu Ringler. E ancora si deve riconoscere che la fattrice Blitze si è trovata penalizzata dal fatto che non si è potuta formare la categoria delle fattrici oltre 10 anni di età, che a lei competeva, per mancanza di concorrenti e così si è dovuta battere nella categoria composta da cavalli di una fascia di età inferiore. Inoltre, lo stallone ALKAZAR, fatto partecipare dal suo proprietario sig. Helmut Telser di Lasa (Bz) si è aggiudicato il posto di campione della categoria stalloni di età superiore ai 6 anni.

Gli Haflinger prescelti dall’A.N.A.C.R.HA.I. pur nella loro grande completezza, avevano caratteristiche un tantino diverse gli uni dagli altri, proprio per poter incontrare il favore delle giurie che, come risaputo, nei concorsi all’estero, possono avere tendenze un po diverse le une dalle altre. Erano presenti infatti cavalli dove il punto forte era quello delle andature, dei rappresentanti con estremizzati caratteri di razza, altri forti nella esteriore conformazione rispondente a tutti i canoni teorici della morfologia. In una cosa però i rappresentanti del Libro Genealogico Italiano hanno tutti particolarmente risaltato: nella espressione dei caratteri di razza e della qualità che il cavallo Haflinger deve avere e che la nostra selezione si sforza di giustamente di conservare e mantenere (ruolo fondamentale per il Paese di Origine della razza). Quando un rappresentante del nostro L.G. entrava nel ring di presentazione ha sempre fortemente trasmesso in modo marcato agli spettatori questa sensazione di qualità e di distinzione e questo deve farci piacere perchè è una delle cose che maggiormente abbiamo sempre avuto a cuore e curato nella selezione.

Le tre giurie composte ognuna da tre giudici provenienti da Francia, Italia e Belgio hanno operato in piena armonia e libertà di scambi di opinioni e, alla domenica mattina, per la scelta dei Campioni Supremi, tutti i giudici si sono riuniti sotto lo chef delle giurie Ms. Marcel Tanguy che ha guidato in maniera molto democratica la scelta e condotto poi magistralmente la presentazione dei vincitori.

DSC02822

I campioni supremi per gli stalloni sono stati: AUTAN, allevato da Franz Parigger (Bz) e di proprietà di Philippe Palacin (Fr); seguito da SERKO ANBATOR, allevato da Mathieu Ringler (Fr) e proprietà di S.A.R.L. de la Vallee des Haflinger.

NELLI, campionessa suprema junior allevata e prorietà di Josef Taber di San Genesio-Jenesien (Bz) seguita da ULAICA allevata e proprietà di Hervee Royat (Fr)

GRETI, campionessa suprema senior allevata da Hermann Senn (Bz) e proprietà di Helmut Senn (Bz) seguita da REYA DU VAL allevata da Jean Wintrebert (Fr) e proprietà di Sandrine Monteiro (Fr).

Tutti i campioni e in particolare i campioni supremi hanno veramente rappresentato in maniera ottimale cosa si intende attualmente per Haflinger moderno; qualitativi, distinti, di una taglia adeguata, di una costituzione longilinea, dotati di belle andature, con espressi in mniera evidentissima i caratteri della razza.

L’A.N.A.C.R.HA.I. era presente sul parterre a margine dei ring di presentazione con uno stand attrezzato con i consueti gadgets e con i rappresentanti del nostro ufficio a fare gli onori di casa e soprattutto con i computer dove poter accedere all’archivio del nostro Libro Genealogico che ha riscosso, come di consueto, grande interesse presso i visitatori stranieri che possono trovare informazioni consultando il maggior archivio di genealogie haflinger del mondo. Un piccolo catalogo stampato per l’occasione ha fornito informazioni sugli haflinger che hanno rappresentato ufficialmente il nostro Paese alla manifestazione.

DSC02834

Si può concludere riferendo del clima di amicizia e compartecipazione che ha caratterizzato tutta questa manifestazione: le serate in comune con allevatori di diversi Paesi europei a socializzare, che, la medesima localizzazione della struttura ospitante, in Alsazia, regione bilingue franco-tedesca, ha fortemente favorito. Il viaggio dei nostri allevatori e del personale dell’Ufficio A.N.A.C.R.HA.I. su un unico mezzo di trasporto organizzato. La gentile ospitalità di tutti i responsabile del Libro Genealogico Francese. Il lungo spettacolo equestre che ha arricchito la serata di gala e la stessa cena di gala. La trasferta generale di tutti i rappresentanti della nostra Associazione presso la manifestazione; creeranno certamente un duraturo ricordo di queste belle giornate che la comune passione per l’Haflinger ci ha fatto trascorrere.

Dr. Andrea Sgambati -

Coordinatore Corpo Ispettori di LG Haflinger.

DSC02886

 

francia1