ja_mageia

 
  • Decrease font size
  • Default font size
  • Increase font size
Mostra Nazionale 2009 - LG -
LA 72^ MOSTRA NAZIONALE DI LG DEL CAVALLO HAFLINGER

111°FIERACAVALLI VERONA 2009

Si è appena conclusa la 72^ edizione della Mostra nazionale del LG della razza Haflinger ed è quindi tempo di un piccolo resoconto.

BEST3

Malgrado le difficoltà organizzative nei giorni precedenti alla Mostra che hanno costretto l’Ufficio centrale a “tagliare” alcune partecipazioni, l’esito complessivo è stato buono a testimonianza della passione dei nostri allevatori per la razza e per la selezione.

Dobbiamo senza dubbio ringraziarli per la cura e l’impegno con cui hanno presentato i loro soggetti, cosa che ha dato ancora una volta risalto al Haflinger in una vetrina internazionale di alto livello e tanto variegata come Fieracavalli.

Un ringraziamento particolare va poi a quei proprietari cui è stato chiesto dall’Ufficio centrale di ridurre la partecipazione a qualche soggetto in meno consentendo, così, di avere spazio per il magggior numero possibile di allevatori. E’ stato un gesto da parte loro che merita di essere ricordato e cui va l’apprezzamento di tutta ANACRHAI per lo spirito associativo dimostrato.

Interessante, e ormai entrata nell’abitudine dopo qualche perplessità, anche la presentazione al movimento in libertà che pur essendo volontaria è stata effettuata sempre da tutti i primi classificati. Ciò ha dato modo di illustrare le caratteristiche delle andature con “approccio sportivo da parte del Giudice delle Prove Attitudinali Dr. Michele Toldo, ma ha attratto ancor più l’attenzione del pubblico sui Concorsi della razza.

CAMPIONESSA-5-ANNI

Un grande ed impegnativo lavoro hanno fatto, inoltre, i partecipanti ad Haflinger Folie. Tanto spesso si tratta, per volere dello stesso Comitato Direttivo, non di professionisti ma di semplici proprietari/allevatori che si dedicano al lavoro nelle varie discipline con i loro cavalli. Non professionisti, ma appassionati molto professionali che hanno dato vita ad uno spettacolo di buon livello che ha raggiunto lo scopo, anche se nel tono giocoso necessario in una vetrina dove affluisce molto pubblico “profano di cavalli”, mettere in evidenza le doti attitudinali e di versatilità della razza. Tra l’altro va sottolineato che l’organizzazione del gruppo di soggetti presenti per le manifestazioni attitudinali è stata molto curata e programmata con attenzione tanto da permettere alla razza di essere, in alcuni momenti, presente contemporaneamente in due o tre ring di presentazione diversi o nella sfilata per vie cittadine (con un successo che si dice veramente notevole). Un plauso quindi al gruppo di organizzatori capeggiato da Flavio Tassone e coadiuvato da Enrico Colombo.

CAMPIONESSA-10_ANNI

ANACRHAI ha cercato anche di migliorare l’organizzazione generale di servizio agli allevatori partecipanti. Non sta a noi dire se la cosa è riuscita, ma agli allevatori. Certamente possiamo dire che il personale dell’Ufficio centrale ha dato il massimo in termini di tempestività, disponibilità e anche competenza nel rapporto con gli allevatori e negli impegni più strettamente tecnici ed istituzionali.

Non si deve poi temere di parlare in questa sede del problema tosature. La 72^ Mostra Nazionale sarà ricordata probabilmente anche per quest’aspetto. Al di là di ogni considerazione, l’importante è che da un momento di difficoltà si possano trarre spunti positivi per il futuro. Il Comitato e la CTC prenderanno senza dubbio in esame il tema per far sì che la regola sia la più chiara possibile e che anche la comunicazione preventiva non lasci alcun dubbio agli allevatori. Sul fatto che la tosatura possa influire sulla valutazione di alcuni aspetti di tipicità del soggetto si ritiene non vi siano dubbi nella razza. E’ ben vero che in uno show va premiata anche la capacità di preparazione dei propri soggetti da parte dell’allevatore, ma è innegabile che rischiare di mettere in luce nelle classifiche soggetti con caratteristiche di mantello non confacenti ai dettami selettivi della razza è una cosa negativa specialmente nella massima ribalta nazionale del LG.

PREMIAZIONE-TIMO-SCHENK

Quindi, la cura nella tolettatura e nella preparazione è senza dubbio una cosa che non dovrà essere trascurata, ma evitando tosature che possano alterare in qualche misura l’apprezzamento tecnico del mantello. Si dovrà quindi dettagliare meglio la regola ma salvaguardando quest’ultimo principio tecnico.

Una citazione finale per i soggetti “speciali” presenti nella Mostra 2009.

Finalmente, dopo alcuni anni, si sono potuti presentare il Campione e la Riserva dei maschi di 30 mesi. Vendite permettendo, sarebbe un tradizione da salvaguardare sempre perché questi soggetti sono il meglio della selezione maschile più recente che tanto peso ha sul futuro miglioramento della razza. E’ quindi giusto che almeno i soggetti di vertice, pur fuori concorso, siano sempre presenti anche alla Mostra nazionale per far sì di poterli presentare al maggior numero di allevatori e di appassionati possibile. E’ stata una scelta che l’Ufficio centrale ha voluto mantenere pur tra le difficoltà di avere spazi box adeguati, perché si è ritenuto che l’obbiettivo tecnico fosse nettamente prevalente rispetto al fatto di avere qualche capo in più nei concorsi di razza.

VILLA1

Altro cenno meritano i due Campioni Europei presenti a Fieracavalli 2009. Tali soggetti non hanno “occupato” spazio perché erano già stati scelti per il gruppo di capi Haflinger Folie a inizio settembre. Anche la giovane amazzone che ha conseguito nel Campionato Europeo il titolo di cavaliere più promettente (un titolo molto importante a nostro avviso), era già stata inserita nel gruppo Haflinger Folie a luglio in occasione di Cavalia (Darfo 2009) dove si era svolto il principale raduno di selezione per i Campionati europei. Si vogliono sottolineare quest’aspetti per dare il giusto merito sia ai proprietari/cavalieri, ma per dare anche il dovuto merito a chi lavora su Haflinger Folie già dall’estate con passione ed anche, evidentemente, con competenza tecnica. Si vuole inoltre far capire ai lettori che la Mostra Nazionale non è un evento organizzato secondo parametri occasionali o dell’ultimo momento, ma che è un appuntamento la cui preparazione inizia già nella primavera precedente e che viene svolta con la massima attenzione da parte dei diversi incaricati e da parte dell’Ufficio centrale.

Al riguardo, stanno divenendo sempre più interessanti i momenti “attitudinali” che si svolgono in corso d’anno che rappresentano il momento in cui si visionano sempre più spesso i candidati al Haflinger Folie di Verona. Un motivo in più che valorizza gli eventi di Prove attitudinali ufficiali di Lg locali o mostre specifiche come Cavalia. Si auspica che questa considerazione sia di stimolo agli Enti Soci per programmare anche queste tipologie di eventi tecnici.

WESTERN

Altro aspetto, non tecnico questa volta ma in fin dei conti non secondario per il buon clima della Mostra, è stato il successo della cena dell’allevatore che è stata ottimamente organizzata da Elvio Coati anche quale Presidente della Sezioni equini di Verona. Insomma, da buoni ospiti, il gruppo degli allevatori veronesi ha saputo offrire un momento di distensione e conviviale che giova molto a stemperare le tensioni dei giorni di mostra ma che poi è anche occasione di contatti, confronti e riflessioni utili a tutto l’ambiente.

Tutto si può migliorare, e questo sarà l’obbiettivo del 2010, ma nel suo complesso la 72^ Mostra nazionale della razza è stato un evento positivo e che sprona a fare ancor meglio in futuro.

A chiudere, è doveroso ripetere i ringraziamenti a tutti gli allevatori, ai collaboratori, nonchè a coloro che hanno lavorato sul piano più strettamente organizzativo/tecnico: all’Ispettore incaricato della Mostra Sig. Giovanni Rigozzi, al Coordinatore del Corpo Ispettori Dr. Andrea Sgambati, al Giudice Dr. Michele Toldo e,da ultimo ma certamente non meno importante, a Giorgio Zanieri che ha validamente collaborato col personale ANACRHAI ed ha gestito le presentazioni di vendita che hanno avuto notevole successo testimonianza che l’Haflinger è una razza che desta molto interesse anche in momenti economici generali non facili.
Vista l’occasione, corre infine il piacere di formulare i migliori auguri per le Festività 2009 a tutti gli allevatori italiani del Cavallo Haflinger.

Il Presidente ANACRHAI
Konrad Gruenberger

Il Direttore ANACRHAI
Dr. Giuseppe Pigozzi